All contents in text and images © 2019 Giulia Berra 

Please do not reproduce anything without Giulia Berra's expressed written consent.

No animal has suffered for artistic purposes.

Works on paper 

Ex voto

Embroideries on silk-paper, 7x18 cm per elements, unsettled dimensions, 2009-2011-2014

This series of embroideries on silk-paper with cicada exuviae (spoils abandoned by the insect), shows a prayer for

psychophysical metamorphosis.

Ricamo su silkpaper, dimensioni variabili (ogni elemento 7 x 18 cm circa), 2009-2011-2014

Serie di ricami su silkpaper di exuviae di cicala, simili agli ideogrammi giapponesi, a costituire una sorta di preghiera per la metamorfosi psicofisica in un linguaggio criptico, insieme privato e universale.

Città

Mixed media and embroidery on gauze, 14,5x21 cm per element, since 2012

 

Tecnica mista e ricamo su garza, 14,5x21 cm per elemento, dal 2014

Flotte di sogni

Fleets of dreams, embroidery and feathers on Japanese paper, 20 elements, each about 21,5x26,3 cm, 2014

 

Patiently-picked-up feathers and spirals of threads create a fleet of boats as thin as dreams and hopes. The installation, inspired by the situation of Mediterranean Countries, is part of a research which has in Nature its starting point to make visions and narrations about the present, characterized by the use of fragile biological materials. To be watched closely, with respect.

Flotte di sogni, ricamo e piume su carta giapponese, 20 elementi di 21,5x26,3 cm l'uno, 2014

 

Piume raccolte con pazienza e intrecci di refe danno vita ad una flotta di barche esili come sogni e speranze. L'opera, ispirata all'attualità dei Paesi del Mediterraneo, s'inserisce in una ricerca che vede la Natura come punto di partenza per costruire visioni e narrazioni del contemporaneo, caratterizzata dall'utilizzo di materiali biologici fragili, da osservare da vicino con rispetto.

 

Superorganismo

Embroidery on Japanese paper, 10 elements, each about 109,1x78,9 cm, 2012-2016

 

 

Ricamo a refe su carta giapponese, 10 elementi, ciascuno di 109,1x78,9 cm, 2012-2016 

La serie traspone attraverso volute di refe e cordami i pieni dei calchi scientifici di formicai, che potremmo paragonare per complessità a vere e proprie metropoli.